Peperoncino - scheda pianta e guida alla coltivazione - Vendita piante online

vivaiomediterraneo.it
Vendita piante online
vivaiomediterraneo.it
vivaiomediterraneo.it
Vai ai contenuti

Peperoncino - scheda pianta e guida alla coltivazione

Schede Piante - Elenco
PEPERONCINO

Genere: Capsicum
Specie: annuum, chinese
Varietà: Calabrese, Cayenne, Jalapeno, Numex twilight, Carolina Reaper (HP22B) ...
Famiglia: Solanaceae
Tipo: perenne
Portamento: arbustivo medio
Foglie: lunghe verdi
Fiori: bianchi
Epoca fioritura: primvera/estate
Terreno: fertile, ben drenato
Clima: temperato-caldo
Esposizione: pieno sole
Temp. Minima: 5°C
Altezza adulta: 40-60-100cm
Distanza di piantagione: 40cm

Vai alla Pagina acquisti
Pianta Peperoncino
Il peperoncino è la spezia più usata e amata al mondo. Originari delle americhe, sono ora diffusissimi ovunque, anche in Italia dove possono crescere bene nel nostro clima.
I peperoncini sono piante molto facili da coltivare, non necessitano di attrezzature particolari, hanno solo bisogno di un po' d'acqua, luce e un posto caldo dove stare, sia in estate che in inverno.

Oltre a essere delle piante molto ornamentali, ad avere un buon sapore e a offrire molte varietà differenti, i peperoncini quando consumati posseggono proprietà benefiche: contengono elevate quantità di vitamina C, calcio e beta-carotene, soprattutto quelli rossi più maturi. Quelli secchi hanno invece vitamina A. Mangiare peperoncino stimola anche rilascio di endorfine, che ci fanno sentire rilassati e felici!

Le principali specie di peperoncino sono 5, che comprendono oltre 3000 varietà
Esse sono:
Capsicum annuum
La più diffusa specie di peperoncino, comprende il Calabrese, Cayenne e Jalapeno, (NuMex).
E' anche la stessa specie del peperone comune. Sono piante folte e erette, che fruttificano in fretta. La loro piccantezza va da 0 a 80.000 SHU
Capsicum chinese
Questa specie comprende le varietà più piccanti, con sapore aromatico e fruttato.
Crescono più lentamente del Capiscum annuum, e meglio in ambienti umidi.
Comprendono Scotch bonnet, Carolina reaper, Habanero.
La loro piccantezza va dai 2.000 ai 2.000.000 SHU.
Capsicum pubescens
Si identificano per i semi neri e le foglie pelose. Le piante sono più grandi delle altre specie e possono resistere a temperature più fredde. Frutti larghi e polposi.
Si aggirano su una piccantezza di 100.000 SHU
Capsicum baccatum
Vengono coltivate prevalentemente al caldo del Sud America.
Comprendono l'Aji Amarillo. La loro piccantezza va da 3000 a 100.000 SHU
Capsicum frutescens
Peperoncini dalle bacche piccole e piccanti. La pianta è a forma di cespuglio. Il tabasco appartiene a questa specie. Piccantezza da 50.000 a 100.000 SHU.


La piccantezza
La piccantezza del frutto del peperoncino è dovuto ai Capsaicinoidi e prevalentemente alla Capsaicina che stimola i recettori del dolore di bocca, naso e stomaco, dando quell'impressione di calore tipica del peperoncino. Non a caso, viene usata negli spray lacrimogeni al peperoncino, meno pericolosi ma ugualmente efficaci ad altri metodi, che raggiunge una piccantezza di 5.000.000 SHU!

Per lenire la sensazione piccantezza, per persone meno abituate, bisogna bere latte o yogurt oppure mangiare del pane o comunque dell'olio: la Capsaicina non è solubile in acqua.

La scala Scoville
Ideata nel 1912 dal chimico americano Wilbur Scoville per misurare la piccantezza dei peperoncini. Si misura diluendo il peperoncino in uno sciroppo zuccheroso, a diluizioni progressivamente più basse fino a quando scompare la piccantezza. Ad esempio se un peperoncino deve essere diluito 300.000 volte per rendere trascurabile la sua piccantezza, esso avrà un valore di 300.000 SHU (Scoville Heat Units).

Coltivare piante di peperoncino

Ci sono diversi modi per ottenere e far crescere piante di peperoncino. La via più economica è da seme, ma occorrono anche attrezzature, pazienza ed esperienza per far crescere piantine vigorose. C'è anche da stare attenti alle ibridazioni: non è detto che un seme derivante da una pianta di peperoncino dia a sua volta la stessa varietà di pianta (o che dia dei frutti), poiché essa potrebbe essersi impollinata o ibridata con altre varietà, e quindi possono derivarne semi non fertili o ibridi.

Acquistare direttamente la pianta, dà la certezza della varietà, e agevola la coltivazione, richiedendo meno attrezzature. La coltivazione non è complessa ma richiede alcune accortezze per non far star male la pianta durante la stagione fredda.

Come coltivare
Le piante di peperoncino hanno bisogno di calore e luce per sopravvivere e dare dei buoni raccolti.
Se la temperatura scende al di sotto dei 12°C, la pianta avrà difficoltà a svilupparsi e non produrrà frutti. Più le temperature e la luce sono elevate e più le piante daranno frutti abbondanti.

E' buona norma quindi coltivare le piante all'aperto durante la primavera e l'estate, nel posto più caldo e soleggiato disponibile (esposizione a sud). Quando le temperature minime iniziano a scendere, bisogna eseguire alcune azioni di 'svernamento' e portarle al chiuso o anche in una serra (sempre dipendentemente dal clima dove coltivate).

Terra e irrigazione
Usare del terriccio da vaso a grana fine di buona qualità per rinvasare le vostre piante di peperoncino. Assicurarsi che nei vasi ci siano dei fori per il drenaggio o aggiungere uno strato di argilla espansa sul fondo per evitare ristagni.
Annaffiare ogni volta che il terreno si asciuga del tutto. Non eccedere con l'irrigazione e non creare ristagni d'acqua.

Concime
Per avere raccolti abbondanti e piante vigorose, è buona norma concimare le vostre piante quando iniziano a fiorire e/o si trapiantano. Usare concimi liquidi ricchi di potassio, da somministrare una volta a settimana quando la pianta inizia a fiorire, si trovano in commercio concimi specifici per peperoncini, o in alternativa si può usare sangue di bue diluito in acqua. Anche concimi per pomodori possono andare. Quando la pianta viene trapiantata, si può mettere un concime a lento rilascio.

Mettere sostegni e potatura
Quando la pianta inizia a crescere, è bene assicurarla a un sostegno, come una canna o un paletto, affinché cresca bene e non si rovesci quando carica di frutti. Le piante da noi fornite in vaso 14 comprendono già il sostegno.

Quando le piante raggiungono i 30-40cm, si può potare la cima per stimolare la crescita di rametti in basso e avere una pianta più folta. La potatura è particolarmente indicata per i Capsicum annuum come Jalapeño e Cayenne, che tendono a crescere soprattutto in altezza.
Abbinamento piante e impollinazione
Non si avrà nessun frutto se le piante non saranno impollinate. Fortunatamente, il peperoncino è una pianta auto-impollinante, perciò non c'è nessun bisogno di coltivare insieme piante maschio e femmina. C'è bisogno però di avere vento o insetti come api e farfalle che svolgeranno il ruolo di impollinatori. Se si coltiva all'aperto, piante di lavanda vicino a quelle dei peperoncini assicureranno un buon flusso di insetti impollinatori.
Se coltivate al chiuso, aprire regolarmente le finestre, oppure se vorrete essere sicuri potete agire usando un pennellino per assicurare un impollinazione manuale, spennellando delicatamente l'interno dei fiori, uno dopo l'altro.
Fiore Capsicum annuum
Fiore di Capsicum annuum

Raccolto
Piantati nei tempi e nei luoghi opportuni, i peperoncini danno i loro frutti in estate, continuando poi a fruttificare per tutto l'autunno. Si possono mangiare a qualsiasi momento della maturazione, ma il sapore cambierà: la maggior parte dei peperoncini spunta verde e poi maturando diventa rossa, oppure gialla, viola  o nera, dipende dal tipo. Si possono staccare un paio di peperoncini per pianta quando sono ancora verdi, in modo da stimolare la produzione futura.

Svernamento
Si possono intraprendere delle azioni per rendere più facile passare l'inverno al peperoncino, che è una pianta che ama il caldo. Si inizia quando le temperature minime scendono al di sotto dei 10-12°C.
Per prima cosa, staccare tutti i frutti sulla pianta, anche quelli acerbi.
Spostare poi le piante in una serra, o dentro casa su un davanzale o in un posto il più soleggiato possibile.
Potare i rami laterali a 5-10cm, in modo che la pianta utilizzi meglio le energie durante l'inverno.
Se ce n'è bisogno rinvasarla cambiando la terra.
Bagnare la pianta solo quando necessario, in modo che sia sempre appena umida.
A inizio primavera, somministrare concime ricco di azoto per ristimolare e aiutare la pianta a crescere.
Siamo anche su Facebook!
Il vivaio:
Vivaio specializzato nella vendita
online di piante mediterranee.
Spedizioni a inizio settimana e
consegna in tutta Italia in 24-48 ore.
Vasta scelta di piante.


vivaiomediterraneo.it/online
Le piante:
Le piante sono fornite ben radicate al fine di garantire una buona crescita e ridurre al minimo le difficoltà iniziali di sviluppo.
la Qualità:
il vivaio produce direttamente
le piante presenti sul sito:
iniziando dalla riproduzione da seme
e talea.
© 2020 Az. Agr. Ficcadenti Francesco - Contrada Morrice, 1 - 63079 Colli del Tronto A.P. - P.I. 01335310445 - R.E.A. AP143842
Il tuo vivaio online
...e Instagram!
vivaiomediterraneo.it/online
Torna ai contenuti