Come Piantare piante mediterranee - Vendita piante mediterranee

vivaiomediterraneo.it
Vendita piante online
vivaiomediterraneo.it
vivaiomediterraneo.it
Vai ai contenuti

Come Piantare piante mediterranee

ISTRUZIONI INIZIALI
Rimuovere delicatamente le piante dal pacco una ad una, facendo attenzione che i rami non siano impigliati in quelli delle piante vicine.
Ove presente, rimuovere lentamente e verso l'alto (o tagliare) la retina di protezione della pianta e, se possibile, riciclarla nella raccolta "Plastica".


TERRICCIO DA USARE
La terra migliore dove piantare le piante mediterranee è la terra fine.
Del buon terriccio universale andrà bene per la maggior parte delle piante. Sia a terra che in vaso, il terreno meglio se drenato: non devono esserci ristagni d'acqua, o le piante potrebbero ammalarsi. (vedi tipi di terreno)
Elementi traspiranti, se non già presenti nel terriccio, come torba, così come la pomice, vanno aggiunte in giuste quantità: la terra intorno alla pianta non deve essere né poco né troppo traspirante. Se piantate direttamente a terra di regola non serve aggiungere tanta torba/pomice. In vaso invece, meglio abbondare un po' di più con questi elementi.

COME PIANTARE
A terra: Assicurarsi per prima cosa che il tipo di terreno sia giusto per la pianta (es. terreno drenato). Per piantare, scavare una buca profonda una volta e mezzo l'altezza del vaso e di diametro circa il doppio. Riempire un po' la buca con il terriccio precedentemente preparato in modo da poter piantare all'altezza del colletto della pianta, più o meno quindi all'altezza del panetto di terra dove ha già radicato. Ricoprire la buca e compattare il tutto, anche camminando (piano) attorno alla pianta. Quando si estrae la pianta dal vaso, farlo il più delicatamente possibile, evitando poi anche di lasciare il panetto di terra con le radici sotto il sole diretto per lungo tempo.

Appena piantato il tutto, annaffiare copiosamente, fino a quasi 'inondare' le piantine.
Per le prime settimane, annaffiare spesso,
in modo da facilitare l'adattamento della pianta al nuovo suolo. Annaffiare un po' di più se la pianta è esposta a pieno sole e ancora più abbondantemente e frequentemente se la pianta è piantata in estate.

Una regola generale per queste prime settimane
, è quella di annaffiare ogni volta che il suolo si asciuga del tutto. Dopo innaffiare ogni volta che la pianta lo richiede.
Non eccedere mai troppo con l'irrigazione, non annaffiare se il terreno è già molto bagnato, facendolo spesso la pianta potrebbe affogare.

Se il clima è particolarmente caldo, meglio annaffiare la sera o la mattina presto: eviterete che l'acqua evapori prima che venga assorbita dalle radici.

Se piantate in vaso, è bene lasciare a ogni pianta il suo spazio vitale: ad esempio, se doveste piantare 2 oleandri in vaso rettangolare, lasciate almeno una distanza di 50cm l'uno dall'altro, e 25-30cm dal bordo del vaso.
Le piante quando comprate vanno rinvasate, in un vaso più grande di quello in cui arrivano (es. piante in vaso 9 vanno rinvasate in un vaso 14 o 18, quelle in vaso 18 sui 24).
Verificare sempre che il vaso abbia in basso i fori per la fuoriuscita dell'acqua; in più, si possono aggiungere sul fondo della ghiaia, pozzolana o argilla espansa (es. tegole rotte) per evitare che i fori si otturino e l'acqua non dreni.

Rispettare a grandi linee l'esposizione della pianta: pieno sole, mezz'ombra, ombra.

Se si ha tempo, è bene far acclimatare la pianta prima di piantarla o rinvasarla, ovvero aspettare 4-7 giorni lasciandola nel vaso per far adattare la pianta al nuovo clima, magari anche già posizionandola nel punto dove andrà piantata. Vale per tutte le piante, anche se non si comprano online, ogni volta che cambia nettamente la zona dove sono coltivate.

CONCIMAZIONE
Per ottenere un effetto ancora migliore e una crescita un po' più rapida, aggiungere un mezzo pugno di concime per pianta (meglio quello con azoto a lento rilascio). Non serve esagerare e soprattutto attenzione a non far entrare in contatto il concime direttamente con le radici.
Ricordiamo che la pianta
comincerà a crescere solo dopo essersi prima adattata al terreno e al clima.

PACCIAMATURA (opzionale)
Per evitare l'insorgenza delle erbacce, è possibile usare una pacciamatura sul terreno intorno alla pianta. Meglio usarne una naturale, come bucce di cacao, bucce di grano, truciolato, fibra di cocco, corteccia di pino (per piante acidofile), o semplicemente un telo agricolo.

Note
Se la pianta, di solito Oleandro, ha delle macchie color verde/blu sulle foglie, si tratta semplicemente di rame, ed è un trattamento che si fa per disinfettare la pianta dopo la potatura. Le macchie vanno via passandoci
sopra con il dito o in un mesetto senza interventi. Il colore è lo stesso della Statua della Libertà, per intenderci :)

Se invece alcune foglie hanno della 'polvere' su di esse, si tratta di calcare, poiché è disciolto nell'acqua che si usa per irrigare. Anche qui niente di preoccupante, va via passandoci sopra col dito o con l'acqua piovana.

Se in inverno/inizio primavera ci sono delle macchie o puntini rossi sulle estremità delle foglie, esse sono dovuti semplicemente al freddo.

Ricordiamo infine che le pratiche di coltivazione variano in base alla vostra posizione geografica, altitudine, vicinanza con il mare, terreno, umidità, temperatura e molti altri fattori. Non esistono regole valide in assoluto, noi possiamo darvi qui consigli generali.

Buon giardinaggio a tutti!
Siamo anche su Facebook!
Il vivaio:
Vivaio specializzato nella coltivazione di piante mediterranee.
Spedizioni online a inizio settimana e
consegna in tutta Italia in 24-48 ore.
Vasta scelta di piante.


vivaiomediterraneo.it/online
Le piante:
Le piante sono fornite ben radicate al fine di garantire una buona crescita e ridurre al minimo le difficoltà iniziali di sviluppo.
la Qualità:
il vivaio produce direttamente
le piante presenti sul sito:
iniziando dalla riproduzione da seme
e talea.
© 2023 Az. Agr. Ficcadenti Francesco - Contrada Morrice, 1 - 63079 Colli del Tronto A.P. - P.I. 01335310445 - R.E.A. AP143842
Il tuo vivaio online
...e Instagram!
vivaiomediterraneo.it/online
Torna ai contenuti